bann blunet gen17 728 90

Chi è Roberto Gentile

rgentile-bn.jpg

R.GENTILE SCRIVE SU NETWORK NEWS

CHI VA E CHI VIENE

IL NETWORK DEL MESE

L’AGENZIA DEL MESE

auteri glaucoptslogoNetwork News pone tre domande a Glauco Auteri, che, dopo trent’anni di carriera in Alpitour, da dicembre 2015 è direttore del progetto Personal Travel Services di UVET, collocato nell’ambito di Last Minute Tour, la divisione affidata a Ezio Birondi.

Domanda - Chi sono e da dove vengono i PTS? Risposta - Sono 40 i consulenti attivi nell’estate 2016, con netta predominanza femminile (26 donne) e collocazione al nord (8 lavorano da Napoli in giù): la provenienza dal settore è un “must assoluto”, la maggioranza lavorava in agenzia, ma c’è chi ha operato nelle crociere o nel booking di un t.o. Nessuna quota di adesione o copertura costi, per chi partecipa ai nostri corsi: investire nella formazione, per noi, è praticamente un obbligo. Al PTS spetta la gestione dell’intera pratica (dal primo contatto col cliente alla partenza per la vacanza), ovviamente col costante supporto operativo di Uvet e Last Minute Tour. Domanda - Nella pagina www.personaltravelspecialist.info/note-sulla-figura-del-personal-travel-specialist si legge: “Il PTS è un procacciatore d’affari dell’adv Last Minute Tour Srl (Gruppo Uvet) che opera a domicilio. La sua attività consiste nel promuovere pacchetti e servizi di viaggio in Italia e all’estero di Tour Operator partner dell’Agenzia stessa”: quindi, a tutti gli effetti, il PTS è il commerciale di un’adv LMT; questo significa che può vendere solo pacchetti dei t.o. contrattualizzati da voi?  Risposta - Ovvio che l’obiettivo prioritario sia questo, ma non poniamo limiti a situazioni “straordinarie”, previa verifica del fatto che si generi business e non perdita di tempo tecnica/operativa/amministrativa. Siamo aperti anche sui pacchetti ad hoc con una DMC, ad esempio, ma sempre con discrezione. Domanda - Luca Patanè ha dichiarato “Il programma arriverà a reclutare 250 PTS in grado di generare vendite per 50 milioni di euro e commissioni per 6 milioni”, quindi si desume che ogni PTS abbia un budget assegnato; 50 milioni diviso 250 fa € 200.000 di vendite e € 24.000 di provvigioni ciascuno: sono questi gli obiettivi? Risposta - Ogni PTS ha un chiaro target: più vende, più guadagna. Infatti percepisce il 100% delle commissioni del singolo t.o., con una trattenuta del 2,5% sulla singola quota. Di conseguenza, più sviluppa il suo network di relazioni con il supporto dei nostri strumenti, più fa business. A settembre abbiamo raggiunto i 900 clienti e superato i 2,3 milioni di euro di venduto, che non sono male, visto che siamo praticamente al primo anno di attività.