bann blunet gen17 728 90

Chi è Roberto Gentile

rgentile-bn.jpg

R.GENTILE SCRIVE SU NETWORK NEWS

CHI VA E CHI VIENE

IL NETWORK DEL MESE

L’AGENZIA DEL MESE

h24-travels-quad.jpgh24-travels2.jpgÈ frutto dell’iniziativa di Pierluigi Cruciani, agente di viaggi dinamico e innovativo, la prima agenzia di viaggi aperta 24 ore al giorno. “Beh, proprio 24 ore no, ma il nostro motto” racconta Pierluigi “è ‘Siamo aperti anche dopo cena... e non solo’ quindi dal mattino presto a sera inoltrata, 6 giorni su 7, siamo a disposizione del pubblico. H 24 Travels è in via Portuense, a Roma, su una strada di grande passaggio verso l’aeroporto di Fiumicino. Lavoriamo in 5 in uno spazio di 55 mq (booking, controller, informatica e product manager per la parte t.o.) e per le tante cose che facciamo (vendita di viaggi, tour operating, biglietterie, ricettivo) non è solo lo spazio a mancarci, ma il tempo!” Perché aprire così a lungo? “Perché crediamo che andare incontro alle esigenze del pubblico voglia dire mettersi a sua disposizione, non viceversa. Quando ho cominciato a lavorare, nel 1989, mi stupivo del fatto che le agenzie chiudessero alle 19: appena ho potuto ho fatto di testa mia. I viaggi di nozze, ad esempio, li studiamo insieme agli sposi, in tutta calma, nel “dopo cena”. Non tutti i colleghi hanno gradito, alcuni non hanno visto di buon occhio questa novità”. È solo l’inizio: nei piani di H 24 Travels la partecipazione al progetto del primo villaggio turistico aperto 24 ore al giorno e 6.000 mq a disposizione. Di H 24 Travels parla anche l'agenzia di stampa Ansa.it

 

kuoni-store-torino_2-quad.jpgkuoni-store-torino_3.jpgKuoni Italia investe sull’apertura di punti vendita diretti, in linea con la strategia della capofila svizzera, che ha programmato aperture di Kuoni Store in Svizzera, Francia, Spagna, Inghilterra, Benelux e India. Ad aprile 2011 il t.o. guidato da Daniel Ponzo ha inaugurato un Kuoni Premium Store in centro a Torino: il quinto della serie, dopo quelli di Milano, Genova, Pavia e La Spezia. Altre tre agenzie saranno inaugurate entro il 2011, prediligendo location di prestigio nei centri storici delle maggiori città italiane. kuoni-store-torino_1.jpgDisegnato dall’architetto Bettina Neumayer di Dreimeta (la società tedesca che collabora col Gruppo Kuoni nella kuoni-logo-ok.jpgdefinizione del concept dei vari Kuoni Store nel mondo), il Kuoni Premium Store di Torino si sviluppa su tre piani: all’ingresso le scrivanie dei consulenti di viaggio Kuoni; al primo piano una vasta e assortita libreria di viaggio, accanto a una collezione di maschere e monili provenienti da tutto il mondo; al secondo piano uno spazio dedicato a incontri ed eventi organizzati periodicamente per i viaggiatori. www.kuoni.it

 

addiopizzo_travel_logo.jpgsoci_addiopizzo.jpgAnche un viaggio o una vacanza possono trasformarsi in uno strumento di lotta alla mafia. L’idea è di tre giovani palermitani, Dario Riccobono, Edoardo Zaffuto e Francesca Vannini, che, dopo aver contributo a fondare il Comitato Addiopizzo (il movimento siciliano che dal 2004 combatte contro il racket delle estorsioni e i silenzi di commercianti e negozianti), hanno recentemente lanciato Addiopizzo Travel, ovvero Sicily Incoming Pizzofree – Turismo etico a sostegno di chi ha detto no alla mafia.  L’agenzia organizza dei tour proprio dove la criminalità organizzata tiene sotto scacco ampie fette di territorio, scegliendo con cura alberghi e ristoranti che si rifiutano di pagare la tangente, conoscendo imprese sorte su terreni confiscati alla mafia e visitando i luoghi simbolo della lotta a Cosa Nostra. I tour toccano Via D’Amelio a Palermo e Capaci (dove ebbero luogo gli attentati mortali a Falcone e Borsellino); prevedono una visita di Telejato, la coraggiosa TV antimafia che ha subito vari attentati; permettono di percorrere i “100 passi” che a Cinisi separano la casa di Peppino Impastato da quella del boss Tano Badalamenti. Iniziativa ammirevole, ne ha parlato anche Report su Rai3 (link al video). In bocca al lupo ai tre coraggiosi colleghi. www.addiopizzotravel.it

 

settimo-tour_2.jpgsettimo-tour_1.jpgPiù centrale di così non si può: l’agenzia Settimotour di Milano si trova in corso Venezia, a pochi passi dal quadrilatero della moda e accanto alla sede della Tod’s di Diego Della Valle. Location prestigiosa e ambiente ricercato per il “flagship store” di Settimotour Spa di Settimo Milanese, gruppo specializzato in business travel (che genera il 75% del fatturato, il 5% riconducibile al MICE), di proprietà della famiglia Albertani. Il management è formato dal direttore generale Andrea Albertani, dal dir. commerciale Marcello Caldini e dalla resp. comunicazione  e sviluppo Anna Bonadei. “A maggio 2010 ci siamo trasferiti in corso Venezia da via Serbelloni (dove aveva sede Playmondo, agenzia BT “storica”, acquisita da Settimotour nel 2007 – ndr)  proprio per incentivare le vendite leisure, che oggi rappresentano il 20% del nostro volume d’affari” precisa Bonadei “Con questa sono 10 le agenzie di proprietà, tutte in Lombardia: a Settimo Milanese, Como, Bergamo, Cornaredo, Sedriano, più due implant: presso l’Istituto Europeo Oncologico milanese (agenzia per degenti/parenti degenti e vacanze dipendenti, oltre che Business Travel dell’Istituto) e presso la Giochi Preziosi di Cogliate (Mi)".

 

vespa_logo.jpgMilano sempre all’avanguardia, dopo il WeBox Temporary Store di Alpitour (vedi networkn-loghetto.gif n. 21 del 31.3.2010) l’agente di viaggi diventa itinerante e si trasforma in Agente Express, imitando il servizio di consegne a domicilio. L’idea è di Ottavio Scotto, agente di viaggi da un decennio e oggi consulente a domicilio: “L'orario rigido di un'agenzia mal si concilia con le abitudini dell’attuale viaggiatore, soprattutto in una grande città”. Dai clienti ci va in Vespa, dotata di un capiente bauletto personalizzato Agente Express, contenente lap top, chiavetta per collegamento internet, guide, mappe, cataloghi e stampante portatile. “Chiudiamo una pratica al giorno” precisa Scotto “e a costi interessanti, grazie all'appoggio a un’agenzia di viaggi situata in corso Buenos Aires, a Milano”. Mobile, quindi, ma in regola con le leggi.