Stampa

mufraggi xavier qCambio di tendenza per l’inventore dei villaggi vacanza. “Sono ottimista sull’avvenire del mestiere di agente di viaggi. Il nostro obiettivo è aumentare la presenza di corner all’interno delle agenzie. Al momento parliamo di una ventina di punti vendita (in Francia - ndr), ma vogliamo arrivare a una trentina”. L’endorsement a favore della distribuzione tradizionale arriva da Xavier Mufraggi, direttore generale Europa, Africa e Medio Oriente di Club Med dall’inizio di settembre 2019, come riporta la puntuale cronaca di Giorgio Maggi de l'agenzia di viaggi. Due osservazioni, a latere del plauso a Mufraggi per la fiducia nel canale che al Club Med, almeno in Italia, ha procurato anni di vendite e ricavi: da noi il progetto “corner Club Med in agenzia” fu avviato dall’allora direttore generale Club Med Italia Gino Andreetta nel 2012 , ma dopo un buon esordio è stato tristemente abbandonato. Sarebbe ora che Club Med Italia investisse sulle agenzie, dopo aver dedicato tutte le sue forze (da sempre, a dire il vero) alla vendita diretta: speriamo che il nuovo direttore commerciale Anne Laure Redon se la prenda a cuore più del suo predecessore.