bann blunet gen17 728 90

Chi è Roberto Gentile

rgentile-bn.jpg

R.GENTILE SCRIVE SU NETWORK NEWS

CHI VA E CHI VIENE

IL NETWORK DEL MESE

L’AGENZIA DEL MESE

frame spot bluvacanze q“La tazza del the si trasforma nel mare su cui veleggiare. Il tramezzino diventa una montagna da scalare. Lo zucchero filato muta in nuvole, solcate da un aereo pronto a trasportarci verso mete sconosciute. Nessuna parola, solo il cenno d’intesa della coppia protagonista, che si avvia a prenotare la vacanza in un’agenzia Bluvacanze”. Questo è l’attacco della recensione del critico televisivo del Corriere della Sera Aldo Grasso (molto temuto, grazie alla sua rubrica domenicale Padiglione Italia) sul nuovo spot (on air dall’11 marzo 2018) della rete di agenzie guidata da Domenico Pellegrino e Claudio Busca. Prosegue Grasso: “Le scelte di comunicazione sono semplici ed efficaci: quali e quante sono le occasioni nelle quali l’idea di un viaggio irrompe nella nostra giornata, come un sogno a occhi aperti? Sulle vacanze, insomma, non si scherza”. Clicca qui per leggere l’articolo di Aldo Grasso. Lo spot nella versione 60 secondi è visibile qui, con tanto di back-stage.

 

naar fredericSpezza una lancia a favore del corretto rapporto t.o. / agenzie Frederic Naar, titolare di Naar Tour Operator, in occasione del Netcomm Focus Travel di Milano del 16 marzo 2018: “Lo ripeto da anni: in Italia il viaggio costoso e complesso sul web si vende poco. Il cliente ha ancora bisogno di essere rassicurato da una persona in carne e ossa, quando investe molto denaro per una vacanza: per questo i t.o. che vendono questo tipo di pacchetti, come il mio, privilegiano l’intermediazione delle agenzie”. Scelta non sempre facile. “Tra industria e distribuzione sussiste un rapporto simile a quello delle coppie sposate da tempo: ogni tanto c'è qualche incomprensione, ma nulla che possa minare davvero la relazione. Così tour operator e agenzie di viaggi costituiscono una catena dove l’uno non può fare a meno delle altre, anche perché fanno due lavori diversi: il focus di un operatore è creare un prodotto elaborato, quello dell’agenzia è venderlo. Non viceversa”. “Offelee, fa el tò mestee”, ovvero “Pasticciere, fa' il tuo mestiere”, come si diceva a Milano, vale ancora oggi.

 

rosso alessandroplease give way logo"Sono soddisfatto di aver esplorato settori collaterali al mio business, che oggi però ritengo non siano più strategici per noi” dichiarava a novembre 2017 Alessandro Rosso, presidente di Alessandro Rosso Group SpA, mettendo la pietra tombale su tutte le attività non-core del Gruppo, specializzato in Incentive, Pharma, Eventi e Comunicazione. Dopo aver ceduto il t.o. Best Tours ad Arkus Network anche Please Give Way, agenzia di viaggi specializzata in convenzioni con associazioni e CRAL, sedi a Milano e Torino, rilevata nel 2012 dalla fondatrice Giuliana Caporali è stata data via. A chi? Alla Progetti Servizi e Trasporti, espressione della F.IM Group srl di Roma” come recita la nota di stampa interna. Ci siamo chiesti chi sia questa F.IM Group srl di Roma, che dovrebbe essere una immobiliare, e non ne abbiamo trovato traccia, né sul web né in elenchi di immobiliari. Nella capitale nessuno sa chi sia la F.IM.Group né ha mai sentito parlare della sua “espressione” Progetti Servizi e Trasporti. A Milano e a Torino ne sanno qualcosa?

 

agenzie please give way milano qE' finita nel peggiore dei modi la vicenda della vendita di Please Give Way da Alessandro Rosso Group a una fantomatica “Progetti Servizi e Trasporti, espressione della F.IM Group srl di Roma” (come raccontavamo a gennaio 2018). “Le due agenzie di Torino e quella di Milano sono state chiuse per mancanza di personale che ha dato le dimissioni per giusta causa, dopo tre mesi che non veniva pagato lo stipendio. A Torino stanno camuffando il tutto con un biglietto dietro le vetrine dell’agenzia di Corso Inghilterra invitando a rivolgersi all’altra agenzia di Via Giolitti, dove c’è un consulente che non viene pagato da mesi” è l’accorata cronaca, datata 27 marzo 2018, di una combattiva dipendente Please Give Way che sta tentando di far valere le proprie ragioni. Brutta storia.

 

robintur btexpert logobtexpert gruppo hiNasce a fine 2017 ma ha origini antiche BTExpert Business Travel Solutions, la Travel Management Company di proprietà del Gruppo Robintur, creata allo scopo di integrare quattro agenzie storiche, specializzate nei viaggi d’affari e fortemente radicate sul territorio: Bononia Viaggi, attiva nel Bolognese dal 1969; Planetario BT&I, fondata a Reggio Emilia nel 1993; Boem & Paretti di Udine, operativa dal 1951, e Antonietti Viaggi, la più antica delle quattro, attiva a Pordenone dal 1946. Sede a Bologna, giro d’affari di 90 milioni di euro, 72 occupati e circa 4000 aziende clienti in tutta Italia, BTExpert unisce le attività di business travel conferite a inizio 2017 nella nuova Robintur SpA da Robintur e Planetario. La governance di BTExpert Srl vede Stefano Dall’Ara alla presidenza della società, Claudio Passuti in veste di vice presidente e Paolo Busi nel ruolo di amministratore delegato (rispettivamente il quinto, il terzo e il sesto da sinistra nella foto).