Chi è Roberto Gentile

rgentile sett21

L’EDITORIALE DI ROBERTO GENTILE

bann nicolaus feb22 160x124

CHI VA E CHI VIENE

IL NETWORK DEL MESE

L’AGENZIA DEL MESE

loghi-collettivi.gif

Lo scoop è di Guida Viaggi, che sul numero 1197 del 23 giugno pubblica in esclusiva i dettagli dell’accordo appena firmato dal t.o.milanese e dai due network. “Si tratta di una partnership commerciale con Ventaglio, di durata triennale” dichiara Gianni Macchi, d.g. Le Marmotte “Noi e Pinguino siamo geograficamente complementari, loro più diffusi al sud, noi al nord. In totale raccogliamo circa 200 agenzie di viaggi”. Ventaglio metterà a disposizione dei due network formazione, accesso al prodotto, commissioni preferenziali: si attende in cambio un orientamento delle vendite sui propri prodotti. “Si tratta di un accordo preliminare che in futuro potrebbe portare a un connubio più approfondito” puntualizza Giovanni Pellegrini, amm.re unico di Pinguino Viaggi Network “Ma non ci sono impegni stringenti, men che meno un’imposizione a vendere più prodotti Ventaglio rispetto a quelli di altri t.o”. Conclude Luca Battifora per Ventaglio: “Non abbiamo previsto coinvolgimenti di altra natura che non siano nel perimetro commerciale. Per quanto riguarda altri partner (recente è anche l’accordo con Milano Vende Viaggi ed Elleworld – ndr) ad oggi e nel breve periodo non sono in agenda .

 

Island hopping è l’inglesismo utilizzato per indicare una vacanza svolta saltabeccando tra un’isola e l’altra, di norma in Grecia o nei Carabi. È un collega friulano a battezzare la sua esperienza di network hopping: “Sono stato tra i primi a credere nei network” racconta Franco Kozmann, titolare della Anni Verdi di Udine “In meno di quindici anni ne ho cambiati ben tre: ora aderisco a Uvet”. Se credere nei network vuol dire saltabeccare dall’uno all’altro, a quando il prossimo?

 

Due decenni di lavoro, uno staff di 40 addetti cresciuto del 100% negli ultimi cinque anni, età media 35 anni: questi i numeri di Datagest, software house di Pesaro con sedi a Roma, Milano e Palermo. “Siamo molto soddisfatti” dichiara il titolare Michele Rombaldoni “Oggi con Aves, il nostro programma operativo-gestionale di punta, serviamo 800 clienti tra tour operator, agenzie di viaggi e network di primo piano come Pinguino Viaggi e Frigerio Viaggi Network”.

 

Sempre più internazionale il network milanese basato sulle “boutique di viaggi”: l’apertura di Parigi si affianca a quelle italiane di Roma, Firenze, Genova, Milano, Modena, Monza, Napoli, Padova, Parma, Reggio Emilia, Torino, Treviso e Verona e ai punti vendita esteri di Monaco di Baviera, Montecarlo e Madrid. Prossime tappe: Bucarest, Istanbul e Dubai e addirittura Cina e India.

 

logo-bluvacanze.pngLa notizia è apparsa solo su La Provincia di Como, ma è ghiotta. Bluvacanze, il colosso della distribuzione partner di Cisalpina Tours e Investitori Associati in BluHolding, è stata condannata dal Tribunale di Cantù (Co) a 200 euro di multa e a risarcire 5.000 euro a un suo ex collaboratore. I fatti risalgono al luglio 2004 e attengono l’agenzia sita all’interno del centro commerciale Cantù 2000, allora gestita da Andrea Bifulco con la formula dell’associazione in partecipazione con Bluvacanze. Quest’ultima aveva risolto il contratto con il Bifulco perché l’agenzia non aveva raggiunto l’obiettivo di vendite previsto in contratto; l’associato si era opposto alla scelta del network, ma non aveva trovato di meglio da fare che chiudere l’agenzia con un lucchetto di cui solo lui conosceva la combinazione. I rappresentanti di Bluvacanze, recatisi presso il centro commerciale e per impedire che Bifulco entrasse in agenzia, avevano pensato di ovviare al problema collocando una catena con ulteriore lucchetto. Bifulco aveva rimosso il lucchetto e denunciato Bluvacanze per esercizio arbitrario delle proprie ragioni. Oggi il Tribunale gli ha dato ragione e ottiene un risarcimento da Bluvacanze, ma questa mantiene la titolarità dell’agenzia.