Chi è Roberto Gentile

rgentile sett21

L’EDITORIALE DI ROBERTO GENTILE

bann nicolaus feb22 160x124

CHI VA E CHI VIENE

IL NETWORK DEL MESE

L’AGENZIA DEL MESE

Oggi questo spazio è a cura dell’autore di networkn-loghetto.gif , Roberto Gentile. “Partendo dal presupposto che i network operativi in Italia siano un centinaio e che le agenzie indipendenti siano meno della metà delle 10.000 agenzie di viaggi, anziché prendere in considerazione i “soliti” dati statistici (numero di agenzie o volume d’affari), ho classificato le reti in 5 tipologie identificate dallo “stile di gestione":

  1. Duri e puri: sono le reti che hanno sostanzialmente mantenuto medesima proprietà, management e mission dalla loro fondazione a oggi. Bluvacanze, Frigerio Viaggi Network, Happytour e Gattinoni gli esempi più eclatanti.

  2. Prendi i soldi e (forse) scappa: dal 1990 a oggi oltre 35 reti sono apparse sul mercato, hanno operato per breve o lungo tempo e oggi sono uscite dallo scenario; alcune per motivi di business, altre perché il loro progetto non aveva alcun fondamento, se non “fare cassa” con le fee d’ingresso versate dai potenziali affiliati. Un nome tra tutti, quello della romana Money & Holidays, desaparecida ormai da qualche stagione.

  3. "Ich spreche Deutsch!": sono le reti a forte connotazione regionale o provinciale, con grande radicamento sul territorio e presidio assoluto della nicchia di mercato. Tra tutte, l’Alpina Tourdolomit di Bolzano è l’esempio più marcato, grazie anche al fatto di essere l’unico network italiano con un sito solo in lingua tedesca.

  4. Aggiungi un posto a tavola: è la tipologia più diffusa, corrispondente al classico gruppo d’acquisto, si caratterizza per la volontà di crescere essenzialmente in termini numerici, contando sul fatto che sia la quantità di agenzie ad aumentare le capacità negoziali con i fornitori. A questo gruppo appartengono Buon Viaggio Network, il primo network veramente organizzato nato in Italia, e BravoNet, che ha raggiunto risultati eccezionali in pochissimi anni di attività.

  5. Go vertical: può integrare verticalmente solo chi ha alle spalle un progetto industriale, quindi è più facile che siano i t.o. a integrare la filiera a valle, piuttosto che le agenzie di viaggi a monte. Ecco perché gli appartenenti a questa categoria sono Alpitour con Welcome Travel, Ventaglio con le VentaPoint e le Agenzie 360, Eurotravel con Travelshop; fino a qualche mese fa c’era anche Teorema Tour con le Color’s World, oggi integrate nel progetto Bluvacanze/Cisalpina Tours.

V isti gli stili di gestione dei network, nel prossimo numero di networkn-loghetto.gif l’autore presenterà i 10 più comuni motivi per i quali un’agenzia indipendente può continuare a restare tale, ignorando l’aggregazione.

 

luigi_porro.jpgCapita spesso, di questi tempi, di essere coinvolti in discussioni che cercano di comprendere quali siano i motivi alla base della sostanziale stagnazione dei consumi turistici di filiera e di conseguenza quali le possibili cure per ritrovare lo slancio e la crescita dei tempi migliori. È vero, l’economia generale (italiana ma anche europea) e il nostro settore nello specifico, dal 2001 non stanno più garantendo le soddisfazioni diffuse degli anni ‘90, ma non ci sfugga l’esistenza di aziende che anche in questi anni non facili riescono a distinguersi per risultati brillanti e crescite strabilianti. Cosa accomuna queste imprese? La capacità di innovare, sperimentare, mettersi in gioco! Le aziende italiane negli anni ‘60 (ed i tour operator negli anni ‘80) avevano grande capacità innovativa e in un mercato che cresceva sapevano proporre nuovi prodotti, nuove mete, nuove formule. Oggi che questa capacità è diventata ancora più importante, assistiamo con più difficoltà a qualcuno che innova radicalmente, che si mette in discussione. Forse le motivazioni sono meno forti di un tempo (abbiamo tutti da perdere ad abbandonare la vecchia strada…), ma di sicuro dobbiamo saper ritrovare la strada dell’innovazione se vogliamo essere protagonisti anche domani.

Luigi Porro, amm.re delegato Ventaglio Retail Srl

 

fabriziochianello.jpgDopo aver ringraziato l’amico Roberto Gentile per la considerazione nei miei confronti e per lo spazio accordatomi, non intendo utilizzarlo per addentrarmi in profonde analisi strategiche o illuminate previsioni di mercato, che lascio volentieri ad autorevoli economisti o a editorialisti di grido. Da buon addetto ai lavori mi piacerebbe invece dare un piccolo suggerimento a tutti coloro che, a vario titolo, hanno la (s)fortuna  di operare nella distribuzione turistica in un periodo, ormai troppo lungo, caratterizzato da una generale incertezza, recessione e depressione politico/economica del Bel Paese. Confrontandomi con i colleghi  del settore ormai da un ventennio, ho notato che essi si distinguono in due categorie: i Tradizionalisti, ancorati alle radici storiche e ipercritici su ogni cambiamento/innovazione, e i Futuristi, che si lanciano nella descrizione di scenari che probabilmente interesseranno i nostri pronipoti. A mio parere ben pochi sono focalizzati sul PRESENTE, nel senso della piena consapevolezza che qualsiasi decisione, scelta strategica o modus operandi deve avere un effetto nel breve periodo e  all’occorrenza può essere rivista, modificata o accantonata con estrema velocità e flessibilità. Questa è la vera sfida imprenditoriale a qualsiasi livello: non guardarsi mai indietro, ma neppure troppo avanti, con la capacità di mettersi SEMPRE in discussione. Con i migliori auguri di un prospero 2008.

Fabrizio Chianello, Amm. Delegato Cisalpina Tours SpA

 

auteri.jpgAndiamo tutti di fretta. Questa ormai è una certezza assodata. É ancora inverno e tutti, nel settore, abbiamo già in mente l'estate. Nuovi cataloghi, nuove promozioni, nuove destinazioni, nuove idee. É giusto. Una buona pianificazione permette di correre verso obiettivi organizzati con maggior lucidità. E noi, ognuno per le proprie competenze, che lavoriamo nel “networking”, lo sappiamo bene. Sono giunto ormai a una simpatica conclusione. Fare “networking” vuol dire lavorare di più. Tempo fa, avevo dato un titolo ad una nostra convention che suonava così: “More Net... More Work!” Lo condividete, vero?! É cosi e ci piace. Fare “networking" permette una visione privilegiata sullo sviluppo dei comportamenti di acquisto dei clienti e sulle mutanti evoluzioni degli agenti di viaggi. Un punto di vista importante che ci induce a intraprendere quotidianamente azioni e pronte soluzioni. É da questa finestra che abbiamo visto nascere e svilupparsi nuovi modelli distributivi, abbiamo visto nascere alleanze e fantasiose aggregazioni. La nuova stagione estiva che arriva sarà l'ennesima “prova del fuoco” per tutte le nostre architetture. Resisteranno allo tsunami economico e politico che affligge la bella Italia? Io credo di si. Buon lavoro a tutti!

Glauco Auteri, Resp. Progetto Partners Alpitour World

 

gentile-pik.jpgAncora una newsletter?! Le nostre caselle di posta elettronica traboccano di email e comunicazioni, messaggi pubblicitari e newsletter di tutti i generi, in gran parte destinate al cestino. Perché, allora, una “newsletter dedicata ad agenzie di viaggi, network & nuovi format”? Semplice, perché non c’è, e a qualcuno potrebbe interessare. L’aggregazione di agenzie di viaggi è uno dei fenomeni eclatanti degli ultimi anni, le reti operative in Italia sono almeno ottanta e gli eventi che le riguardano arricchiscono le cronache dei media di settore. Ecco, il primo scopo di questa newsletter è mettere un po’ d’ordine. Le news più importanti, gli operatori più in vista, i nuovi format, le agenzie di viaggi più originali troveranno spazio nelle 8 rubriche di networkn-loghetto.gif . La cadenza? Mensile o quasi, dipende da quante notizie meriteranno la ribalta. Le fonti? Tutte quelle accessibili agli addetti ai lavori: newsletter e magazine di settore, comunicati stampa e siti aziendali, eventi e fiere dedicate oltre – ovviamente – ai rumors e ai “si dice”, che spesso anticipano la notizia. L’autore? Il sottoscritto si limita a mettere insieme le notizie e a renderle leggibili, nulla di più. I prossimi editoriali saranno curati da colleghi, che vorranno contribuire a rendere networkn-loghetto.gif un mezzo concreto e utile all’aggiornamento professionale di chi si occupa di distribuzione turistica. Buona lettura, allora, e arrivederci al 2008.

Roberto Gentile, a.d. Frigerio Viaggi Network, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.