bann datagest17 gen19 728 90

Chi è Roberto Gentile

rgentile-bn.jpg

R.GENTILE SCRIVE SU NETWORK NEWS

bann spencerandcarter dic20 160x124

CHI VA E CHI VIENE

IL NETWORK DEL MESE

L’AGENZIA DEL MESE

departures_logo.jpgbuon-viaggio_logo.jpgcolors-world_logo.jpg cafe-voyage_logo.jpg 

 

 

 

Il dato è “stupefacente” (definizione del giornalista Andrea Lovelock, si legga il puntuale report dalla BMT di Napoli su l’agenzia di viaggi del 31 marzo 2010 ), ma i numeri sono quelli. A marzo 2010 i network di agenzie (qualunque formula societaria, sede in Italia, qualunque vincolo contrattuale, almeno 5 agenzie affiliate) sono 121. Forse qualcuno in più. Ma - da quando esiste l’aggregazione di agenzie, ovvero vent’anni circa - le reti desaparecidas (ovvero chiuse, fallite, scappate con la cassa) sono una cinquantina. Sedici (!) solo negli ultimi due anni, eccole qui: A.C.T.A. Travel, Atlantis Travel Network,  Buon Viaggio Network, Cafè Voyage, Century Holidays, CIT Travel Net, Color’s World, Departures, Flynet Network, Goinfly, Iparc, Solaria Vacanze, Travel Division,Together Travel Network, Unguja Vacanze, Viaggi dell’Araba Fenice. Cinque le cause principali di “morte”: inettitudine imprenditoriale, sottovalutazione economico-finanziaria, crisi glocal, amici & parenti, sfortuna. I dettagli, nell’articolo citato.

 

italicain-tour.jpgÈ il franchising la formula proposta da ItalicainTour Viaggi & Vacanze, che punta ad aprire 150 agenzie entro il 2012. Il network parte da una trentina di punti vendita di proprietà e associazione in partecipazione, in tutta Italia, ed è una divisione di Italica Holding SpA, sodalizio che vede alla presidenza Roberto Tedesco (ex a.d. Parmatour, vedi ton-loghetto.gif n.1 del 30 marzo 2009). Italica Holding è frutto della partnership di imprenditori provenienti dal turismo (incoming, in particolare), dalla finanza e  dall’immobiliare e sostiene ItalicainTour Viaggi & Vacanze grazie a un innovativo modello di business: il Business Incoming. “Vogliamo sfruttare il patrimonio di conoscenza del territorio e la capillarità geografica delle agenzie associate per offrire ai clienti italiani e stranieri proposte di viaggio inedite, nei siti più caratteristici e meno battuti dai circuiti turistici tradizionali” spiega l’a.d. e partner Gianpiero Manzone (ex a.d. Last Minute Tour) “In soli quattro anni, i nostri franchisee sono in grado di ripagarsi il 100% dell’investimento iniziale”. Due le formule proposte: “chiavi in mano” a € 21.900, “light” a € 12.000. Al commerciale e prodotto, Bijan Nicoletti (ex Welcome Travel e Last Minute Tour), che risponderà al Botta e Risposta sul prossimo numero di networkn-loghetto.gif .

fabrizio-chianello.jpgCon una nuova sede a Sesto San Giovanni (vedi networkn-loghetto.gif n.19 del 15.12.2009 Clicca Qui x leggere la notizia) e doppiata la boa delle 100 agenzie (103 per l’esattezza, 22 di proprietà e 81 in aip), comincia di slancio il 2010 di Last Minute Tour, la rete guidata da Fabrizio Chianello ed Ezio Birondi. Con un nuovo socio: UVET, il gruppo milanese presieduto da Luca Patanè, ha rilevato il 20% delle quote azionarie della società. Partnership importante, avviata già diversi mesi fa, quando era stata proprio UVET a fornire i servizi di biglietteria alle agenzie della rete LMT appena ceduta dal Gruppo Filo Diretto.

 

isoardi.jpg“In questa fase non riteniamo sia opportuno includere G40 nel progetto Service Team” dichiarava a gennaio a TTG on line Guglielmo Isoardi, presidente di Service Team e azionista al 29 per cento di G40, attraverso la società di partecipazioni Exito. Dopo l’azzeramento del precedente CdA e l’elezione del nuovo presidente Antonella Ferrari (vedi networkn-loghetto.gif n.16 del 30giugno 2009 Clicca Qui x leggere la notizia ) Isoardi commenta così l’arrivo di Luca Battifora da Ventaglio: “Quando mi è stato proposto il nome di Luca Battifora come direttore generale di G40, mi ha fatto piacere, perché è stato scelto un professionista del settore”. Che conosce bene, visto che prima di Ventaglio era in Alpitour.

 

franco-gattinoni.jpgGrazie all’ampliamento del progetto di affiliazione verso il sud Italia e la doppia tipologia contrattuale (Black con pagamento centralizzato e White senza centralizzazione dei pagamenti), le agenzie con insegna Gattinoni Travel Network sono cresciute di trenta unità da gennaio a oggi. “E altrettante ne attendiamo entro giugno”, conferma il titolare Franco Gattinoni.